L’occhio, la mano e il piede

Nell’ambito delle “Storie di Architettura e Design” promosse dal Dipartimento di Architettura e Disegno industriale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 10.30 Francesco Casetti (Yale University) terrà una lectio magistralis aperta al pubblico intitolata L’occhio, la mano e il piede: i media visuali come media ambientali .

La lectio riguarderà i mutamenti del rapporto fra media e spazio in un’epoca caratterizzata dalla pervasività delle tecnologie e dall’affermazione di nuove pratiche sociali legate ai media della comunicazione. In un ecosistema che ci mantiene costantemente connessi a un’infrastruttura tecnologica diff­usa, invisibile e pervasiva, la dimensione spaziale è divenuta un aspetto fondamentale dell’esperienza mediale. I media stessi si sono trasformati in ambienti: studiati per operare dovunque, oltre che sempre, la loro identità dipende inevitabilmente dal territorio in cui allocati. La conseguenza è che lo spazio non appare più come un contenitore neutro in cui i media prendono semplicemente posto, magari solo per un momento. Al contrario, lo spazio è un’entità viva che risponde alla presenza dei media.

Dopo la lectio si terrà una ta­vola rotonda con gli interventi di Pina De Luca, do­cente di Estetica e Filosofia delle arti all’Università de­gli Studi di Salerno, e dei docenti del Diparti­mento di Architettura e Disegno industriale della Vanvi­telli, fra cui Cettina Lenza (do­cente di Storia dell’architettura contemporanea e presi­dente del corso di laurea in Scienze e tecniche dell’edilizia) e Alessan­dra Cirafici (do­cente di Fondamenti visivi del progetto e presi­dente del Corso di laurea in De­sign per la moda).

» Locandina

» Comunicato stampa

» Link

Leave a Reply