Occhi, cuore, stomaco, cervello

In una magica e insolita sera d’inverno siciliano, gli studiosi e gli studenti che hanno preso parte al convegno “La cultura visuale nel XXI secolo” ottimamente organizzato da Andrea Rabbito all’Università degli Studi di Enna, hanno assistito a un reading tratto dal volume Teorie del cinema. Il dibattito contemporaneo, martedì 27 febbraio al caffè letterario Al Kenisa di Enna alta. Le voci di alcuni degli autori tradotti nel volume — Vivian Sochack, Patricia Pisters, Antonio Damasio, Murray Smith, Uri Hasson, Friedrich Kittler, Giuliana Bruno — sono state interpretate da Elisa Di Dio e Filippa Ilardo, accompagnate sullo schermo da alcune sequenze cinematografiche: l’apertura di Lezioni di piano di Jane Campion, la scena cruciale di Michael Clayton di Tony Gilroy,  la doccia cult di Psycho di Hitch, la cruenta amputazione di 127 ore di Danny Boyle, alcuni minuti de Il buono, il brutto, il cattivo del nostro Sergio Leone, l’ipnotico Koyaanisqatsi di Geoffrey Reggio e Line Describing a Cone dell’artista Anthony McCall. Un’esperienza per occhi, cuore, stomaco, cervello che ha dato concretezza sensibile al caleidoscopio degli sguardi sul cinema e i media audiovisivi che dibattono nel volume curato assieme a Ruggero Eugeni per Raffaello Cortina editore.

Qui alcune foto dell’evento